«Humanae Vitae: 50 anni dopo» è una serie di dodici programmi nei quali degli esperti in questioni di fede, di morale e di medicina riflettono sull’Enciclica scritta da Papa San Paolo VI. Cinquant’anni dopo la sua pubblicazione, Humanae Vitae continua a dare luce riguardo al valore sacro della vita, al ruolo della donna nella società, al vero amore tra i coniugi e a molti altri temi importanti che permettono di definire questo documento come una voce veramente profetica che, con dottrina chiara, illumina su questioni così discusse ai nostri tempi.

Intervengono in «Humanae Vitae: 50 anni dopo»: P. José Granados, DCJM, Vice Presidente del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II; P. Pedro Fernández, O.P., teologo; Costanza Miriano, giornalista; Valerio Larosa, avvocato; Dott.ssa Helena Marcos, medico specialista in naprotecnologia; Dott.ssa Gabriella Salvatori, medico anestesista; Dott.ssa Pilar León, Commissione deontologica e di etica medica presso la Clinica dell’Università di Navarra (Spagna).

Humanae Vitae: Il dono dell’amore coniugale

Uno degli obiettivi dell’Enciclica «Humanae Vitae» è mostrare la grandezza della sessualità umana all’interno del matrimonio. Esperti in questo tema descrivono i benefici di rispettare la natura e le finalità dell’atto matrimoniale. L’amore vero desidera donarsi totalmente all’altro, senza riserve. E questo produce frutto non solo all’interno della famiglia, ma in tutto il suo ambiente.

Le chiavi dell’amore

In «Humanae Vitae» Papa San Paolo VI ricorda la dottrina della Chiesa cattolica sulle caratteristiche dell’amore coniugale. È volontà del Creatore che non si separino i due significati dell’atto coniugale: quello unitivo e quello procreativo. Diversi esperti, come il Vice Presidente del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II, P. José Granados, DCJM, ci parlano delle esigenze dell’amore vero, aiutati dagli insegnamenti che San Giovanni Paolo II ci offrì nelle sue catechesi sull’amore umano.

Humanae Vitae: Il ruolo della donna

Non mancò in «Humanae Vitae» una considerazione sulla donna e sul suo posto nella società. Prendendo spunto dal testo di Papa San Paolo VI, i nostri esperti riflettono sul valore della donna come moglie e madre, la sua chiamata, la sua vocazione specifica, il suo imprescindibile ruolo nella trasmissione della vita e la sua uguale dignità nei confronti dell’uomo. Il programma comprende la breve ma commovente testimonianza della giornalista Costanza Miriano. Di fronte alla notizia della nascita del suo primo figlio, tutti i suoi piani e progetti passarono in secondo piano, perdendo il valore che prima avevano, in comparazione con il dono del figlio che cresceva nel suo grembo e che era chiamata a custodire.

Humanae Vitae: La paura della vita

La preoccupazione di fronte al rapido sviluppo demografico degli anni ’60 contrasta con la realtà dei nostri giorni: un’Europa moribonda, un Occidente con i tassi di natalità più bassi della storia. Le misure prese per frenare l’aumento della popolazione – il controllo artificiale del concepimento, l’aborto e l’eutanasia – hanno provocato delle conseguenze funeste. In questo programma su «Humanae Vitae» vari esperti riflettono sulla paura per la vita che sta per nascere – e per i sacrifici che questo può causare – che si è sviluppata in ampi settori della popolazione, presentando ciò che dovrebbe essere una gioia e una speranza come un peso e un limite.

Humanae Vitae: Il valore sacro della vita umana

Il valore sacro della vita umana è indiscutibile. Dal suo concepimento fino alla sua morte naturale, ogni vita è sacra. Riconoscere questa verità può comportare sacrifici qualche volta eroici. Questo significa che sarebbe opportuno rivedere le norme etiche vigenti? Esperti in questioni di fede, morale e medicina danno risposta a questa domanda che Papa San Paolo VI stesso espose nell’Enciclica «Humanae Vitae», sottolineando la necessità non solo di lottare contro l’aborto e i contraccettivi, ma di educare alla castità.

Humanae Vitae: Il contesto storico

Esperti in questioni di fede, morale e medicina riflettono sul conteso storico in cui Papa San Paolo VI scrisse l’Enciclica «Humanae Vitae». Questioni scottanti come l’uso della pillola, il controllo della fertilità o la pianificazione familiare esigono dalla Chiesa una risposta chiara e precisa. Con voce profetica San Paolo VI pubblicò questo documento che ha dimostrato appieno di essere un faro acceso per l’intera umanità e per le generazioni future.